Voucher digitalizzazione: domande al via dal 15 gennaio 2018

A partire dal 30 gennaio 2018 (ma la compilazione della domanda sarà possibile già dal 15 gennaio 2018) e fino al 9 febbraio 2018 , sarà possibile prenotare la richiesta per l’erogazione dei “voucher digitalizzazione”.
Si tratta di una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, dell’importo massimo di € 10.000, finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione e di ammodernamento tecnologico.
Tale misura è stata adottata con decreto interministeriale del 23 settembre 2014, ma il decreto attuativo, dove sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande per l’accesso ai contributi, è del 24 ottobre 2017.
I soggetti beneficiari sono le imprese:
– qualificate come micro, piccole e medie imprese;
– Avente sede legale e/o unità locale nel territorio Nazionale ed iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio territorialmente competente;
– Che non abbiano ricevuto altri contributi pubblici per le spese oggetto della concessione del voucher.
Le spese agevolabili riguardano:
– spese per l’acquisizione di hardware, software e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali;
– Spese per l’acquisizione di hardware, software e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati alla modernizzazione dell’organizzazione del lavoro;
– Spese per l’acquisizione di hardware, software (compresi software specifici per la gestione delle transazioni on line) e servizi di consulenza specialistica strettamente finalizzati allo sviluppo di soluzioni e-commerce;
– Spese per l’attivazione del servizio sostenuto una tantum, con esclusivo riferimento ai costi di realizzazione delle opere infrastrutturali e tecniche, per fruire della connettività a banda larga e ultralarga e al collegamento della rete internet mediante tecnologia satellitare;
– Spese relative alla formazione qualificata nel campo ICT, purché attinenti ai fabbisogni formativi strettamente collegati agli ambiti di attività elencate nei punti precedenti.
Per presentare la domanda l’impresa deve disporre della Carta dei Servizi (firma digitale) e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).
Ai fini dell’assegnazione definitiva e dell’erogazione dei voucher, l’impresa deve presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese, e sempre con procedura informatica, la richiesta di erogazione allegando, tra gli altri, i titoli di spesa quietanziati e il resoconto sulla realizzazione del progetto.
Nell’ambito della dotazione finanziaria ,è prevista una riserva di fondi a favore delle imprese che hanno ottenuto il “rating di legalità”.

(Visited 141 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *