Riduzione dei contributi INPS per i contribuenti forfettari: domande entro il 28 febbraio

I titolari di partita iva in regime forfettario hanno diritto di usufruire  di un regime contributivo agevolato  che prevede la  riduzione del 35% dei contributi da versare. Tale agevolazione vale solo per i contribuenti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti e non anche per coloro che sono iscritti alla gestione separata professionisti senza cassa.

l regime contributivo agevolato per artigiani e commercianti in regime forfettario  è stato introdotto dalla legge 23 dicembre 2014, n. 190, come modificata dalla legge 28 dicembre 2015, n. 208.

In base a quanto previsto dall’articolo 1 comma 82 della legge di cui sopra,  i soggetti che possiedono i requisiti e che si trovano nelle condizioni previste dalla stessa legge (commi 54 e successivi) possono usufruire di una riduzione del 35% sui contributi annuali da versare alla gestione Artigiani e Commercianti; l’agevolazione cessa i suoi effetti dall’anno successivo a quello di perdita dei requisiti per l’accesso.

Tale riduzione non è riservata solo alle nuove partite iva forfettarie, ma anche a coloro che sono già  in possesso di una partita iva ma adottano per la prima volta il regime forfettario.

Per poter usufruire di tale agevolazione, è necessario presentare una richiesta telematica entro il 28 febbraio all’INPS; per le annualità successive,  nel caso vi sia la permanenza dei requisiti, la riduzione verrà applicata automaticamente. 

L’INPS con il messaggio 15/2019 pubblicato il 03/01/2019 ha infatti chiarito e riassunto le seguenti specifiche operative: 

“ – Entro il 28 febbraio di ogni anno (e non più il 31 dicembre) va comunicata all’INPS la fuoriuscita dal regime forfettario con  conseguente perdita del diritto al regime previdenziale agevolato (il maggior tempo  è stato concesso per dare modo ai contribuenti di rendersi effettivamente conto della fuoriuscita dal regime agevolato);

– Qualora le comunicazioni dovessero essere inviate dal 1° marzo in poi, esse avranno come effetto il ripristino del regime contributivo ordinario a partire dal 1° gennaio dell’anno successivo;

-La comunicazione non è necessaria ogni anno se permangano i requisiti precedentemente previsti;

-Il  diritto alle agevolazioni del regime forfettario decade l’anno successivo a quello in cui vengono meno i requisiti del regime in oggetto.”

(Visited 95 times, 1 visits today)

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *